Soluzioni per

Comunicare

Home / Direct Marketing / Marketing: 5 cose che ho imparato dal coniglietto pasquale

Marketing: 5 cose che ho imparato dal coniglietto pasquale

Sharing is Caring!

Marketing: 5 cose che ho imparato dal coniglietto pasquale

Conosci il coniglio pasquale?

È una simpatica creatura, presente nella tradizione pasquale del mondo anglosassone (ma ormai conosciuta anche in Italia, grazie a Charles M. Schulz e ad alcuni film anche recenti) che va in giro per prati a seminare uova colorate. Compito dei bambini sarà trovarle e raccoglierle in cestini di vimini, e utilizzarle poi per le celebrazioni familiari della Pasqua.
Quello che forse non sai, però, è che il coniglietto pasquale è anche un esperto di marketing.
Non ci credi?
Ecco allora le 5 cose che io stesso ho imparato dal coniglio pasquale, e che uso tutti i giorni nel mio lavoro.

1. Non mettere tutte le uova nello stesso cesto

Ovvero: diversifica il tuo piano di marketing e i tuoi strumenti di comunicazione commerciale. Adwords, i Social Media, il Direct EMailing e il Direct Mailing cartaceo sono tutti canali importantissimi di comunicazione con i tuoi clienti e con i tuoi prospect. Impara a utilizzarli tutti esaltando le caratteristiche di ciascun canale mediante una strategia di comunicazione mirata, e soprattutto impara a integrare questi canali per ottenere un marketing multicanale che sia davvero premiante. Solo in questo modo avrai la certezza del successo!

2. Tutti abbiamo bisogno di un cliente che sia tutto orecchie

Come fai a farti ascoltare dai tuoi clienti? È ovvio: parlagli delle cose che lo interessano.
Oggi una comunicazione commerciale basata solo sugli aspetti promozionali non basta più: i tuoi clienti si aspettano da te informazioni, non slogan. Il tuo cliente non vuole leggere sul tuo sito che sei una “azienda giovane e dinamica” o che sei “leader nel tuo mercato”: vuole sapere in che modo puoi essergli utile, e se sei davvero esperto nel tuo settore di attività. Insomma, il tuo cliente vuole sapere se sei affidabile. Come dimostrarglielo? È evidente: con una strategia di content marketing mirata su questi obiettivi!

3. Il cioccolato non è mai abbastanza

Non lesinare il tempo necessario a lavorare di cesello, quando si tratta delle tue campagne di marketing. Ricorda che alla base del successo di ogni attività di marketing c’è l’ottimizzazione continua, lo studio di nuove soluzioni, il test permanente, la ricerca della perfezione.

4. Una coda carina attrae un sacco di attenzioni

Quando realizzi un qualsiasi contenuto di carattere informativo o promozionale, non dimenticare il fine ultimo per cui lo fai: generare una conversione. A questo scopo, ricordati che ci sono le Call To Action! Solo le Call to Action rendono davvero “attivo” per il marketing tutto ciò che fai. Non buttarle lì all’ultimo momento, allora: dedica loro il tempo che serve per far sì che il tuo cliente compia l’azione da te desiderata.

5. Non bisogna nascondere le uova decorate, bisogna farle vedere

A che ti serve un sito web, se i tuoi potenziali clienti non sono in grado di trovarlo?
Oggi la chiave del web marketing è nell’ottimizzazione dei contenuti in chiave SEO: solo ottimizzando il tuo sito e i tuoi contenuti promozionali per i motori di ricerca puoi mettere in cassaforte una strategia di medio e lungo periodo in grado di premiare il tuo business e sopravanzare la concorrenza!
Sei convinto adesso che il coniglio pasquale è un esperto di marketing? Allora, non perdere tempo: inizia subito a capire cosa c’è che non va nella tua comunicazione d’impresa, e se hai bisogno d’aiuto, rivolgiti subito a DM Services: troveremo insieme la soluzione che stai cercando!

Buona Pasqua da DM Services!

Sharing is Caring!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*